Visite alle collaborazioni pastorali

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

SEZIONE AMMINISTRATIVA

OBIETTIVI PRINCIPALI:

  • costituire in ogni parrocchia un CPAE responsabile
  • reperire in ogni collaborazione almeno un contabile
  • avere una contabilità informatizzata univoca (programma UNIO) – Richiesta credenziali di accesso
  • osservare la normativa canonica per gli atti di straordinaria amministrazione

MODULI DA PREDISPORRE:
1. Consistenza immobiliare della Parrocchia (fabbricati e terreni)
Preparare uno specchietto (vedi allegato) in cui vengono riportati i dati catastali aggiornati dei fabbricati e dei terreni di proprietà della Parrocchia con l’attuale intestazione catastale, il codice fiscale, la condizione del fabbricato (selezionare la voce dal menu a tendina: ottima, buona, discreta, pessima) ed il suo uso (selezionare la voce dal menu a tendina: chiesa, campanile, canonica, pastorale, altro) e specificare se usato direttamente o concesso in locazione o in comodato (selezionare la voce dal menu a tendina). Per redigere questa consistenza è necessario servirsi di un professionista (es. geometra) in quanto si devono fare le visure catastali preferibilmente “storiche” (aggiornate, non di anni precedenti).
Per i fabbricati si chiedono anche gli estratti di mappa e le planimetrie catastali.
Questo serve a verificare che l’intestazione sia corretta e cioè “Parrocchia di …” (alcune volte si trovano le vecchie intestazioni: Chiesa, Beneficio, Cappellania, ecc.), che il Codice Fiscale sia quello attuale e non altri (come spesso succede), sapere quali sono gli immobili che eventualmente si possono alienare, ecc.
Le tabelle devono essere inviate via e-mail all’indirizzo: amministrativo@diocesiudine.it
Copia della documentazione catastale (visure, estratti di mappa, planimetrie,…) va consegnata a mano all’Ufficio Amministrativo.

Scarica la tabella da compilare (Q2)

2. Mutui
Se la Parrocchia ha acceso uno o più mutui, predisporre uno specchietto con i mutui in essere compilando l’allegato. Vanno indicati: la banca, il capitale residuo, il tasso (fisso o variabile) in essere, il numero di rate residuo, l’ammontare della rata (comprensiva di capitale e interessi), l’eventuale contributo regionale (C.R.): con il suo ammontare, la sua durata e se copre tutte le rimanenti rate o quante ne rimangono scoperte.

Scarica la tabella da compilare (Q3)

3. Situazione finanziaria
Preparare un “rendiconto” alla data della visita pastorale usando il modello che ogni anno viene inviato dall’Ufficio Amministrativo, allegando gli estratti conto bancari alla data del 30 del mese precedente alla visita pastorale.
Specificare se la contabilità è informatizzata o no e quale software viene utilizzato

Scarica il modulo per il rendiconto

Facebookrssyoutube